Generalità

  • l’incidenza della presenza di alunni stranieri sul totale della popolazione scolastica;
  • la rete delle istituzioni  scolastiche interessate da programmi o progetti  dedicati alla prevenzione ed all’integrazione scolastica, quali P.I.P.P.I. (Programma Intervento Per la Prevenzione dell’Istituzionalizzazione), l’ Accordo per l’Accoglienza Alunni stranieri nell’area Pratese e l’Accordo di collaborazione per l’accoglienza e  l’inserimento scolastico degli alunni adottati;
  • l’attivazione di progetti sperimentali per l’accoglienza residenziale in appartamenti ad alta autonomia di ragazzi e neo maggiorenni, 16-21 anni, anche nella condizione di minore straniero non accompagnato.

Il progetto Scuola senza Frontiere, vede come soggetto aderente il MIUR Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana che, insieme alla Regione, svolge anche un ruolo di promozione e coordinamento generale del percorso FAMI Multiazione. Regione ed USR, nel co-progettare le attività, hanno condiviso il contesto di riferimento, a partire dall’analisi dei dati disponibili, ed i criteri trasversali che hanno portato all’individuazione di livelli di integrazione ottimali per orientare la scelta degli Istituti scolastici partner di progetto e per la conseguente realizzazione delle attività sul piano territoriale:

In esito a questa attività di ricognizione e valutazione, l’ISIS A. Gramsci-J.M. Keynes di Prato è chiamato alla co-progettazione in qualità di “scuole polo” per gli ambiti territoriali di riferimento.

Obiettivi

L’obiettivo generale del progetto Scuola senza Frontiere è rappresentato dalla promozione dell’inclusione sociale di minori e giovani stranieri, anche di seconda generazione, dal contrasto alla dispersione scolastica ed ai gap di rendimento; sono stati, quindi,  individuati i seguenti obiettivi specifici:

  • garantire nel territorio regionale un’offerta scolastica omogenea e qualitativamente adeguata, nel rispetto del diritto all’uguaglianza delle opportunità e della valorizzazione delle differenze;
  • sostenere il processo di integrazione scolastico-sociale degli alunni stranieri, attraverso percorsi  ed azioni integrate tra scuola e sistema territoriale rappresentato dall’offerta dei servizi;
  • migliorare il successo scolastico  dei giovani di origine straniera e ridurre la dispersione;
  • favorire i diversi livelli di relazione fra le famiglie degli alunni stranieri e tra queste e le istituzioni scolastiche;
  • promuovere un sistema integrato fra soggetti diversi, quali le Istituzioni scolastiche, le famiglie, le comunità locali, gli enti e gli organismi del privato sociale del territorio, al fine di realizzare un progetto educativo ricco ed articolato, in grado di assolvere ad un  ruolo di promozione culturale e sociale e di concrete opportunità di crescita.

Il progetto prevede che l’ISIS A. Gramsci-J.M. Keynes di Prato (soggetto partner) provveda ad attivare una rete di Istituti scolastici aderenti individuati in base ai criteri di seguito indicati, discussi e condivisi nella Cabina di Regia, unità trasversale di controllo con funzione di coordinamento e raccordo, presieduta dalla Regione e composta da membri di ogni partner e da rappresentanti dell’USR:

  • incidenza della presenza di alunni stranieri;
  • incidenza della presenza di alunni di seconda generazione;
  • incidenza della presenza di minori stranieri non accompagnati;
  • percentuale di dispersione scolastica;
  • percentuale di ritardo scolastico.

Rete di Istituti Scolastici

Nell’individuazione degli Istituti scolastici aderenti alla rete, l’Istituto partner capofila tiene in considerazione il target dei destinatari,  compreso nella fascia di età 16-18 anni, e assicura il coinvolgimento degli Istituti Comprensivi e degli Istituti secondari di II Grado. Le istituzioni scolastiche coinvolte risultano essere:

Monitoraggio

Si riportano i dati relativi al monitoraggio del progetto suddivisi in indicatori di realizzazione e di risultato per tutte le istituzioni scolastiche incluse nella rete:

per la raccolta dei dati si faccia riferimento al modulo Google qui riportato